Vendemmia 2019

La vendemmia 2019 è iniziata con un ritardo medio di 10-15 giorni rispetto allo scorso anno, con condizioni variabili in ogni provincia. Si è assistito ad un calo medio di circa il 30 %  di quantità di uva raccolta rispetto al 2018 e una qualità che i nostri viticoltori hanno definito ottima. Tutto ciò è stato possibile grazie a condizioni climatiche abbastanza variabili, in particolar modo a maggio dove si è assistito ad  un abbassamento delle temperature accompagnato da abbondanti precipitazioni, che hanno determinato un rallentamento del ciclo vegetativo della vite e ad una riduzione dell’allegaggione e quindi un  minor numero di acini nei grappoli. Da Trapani a Caltanissetta, da Palermo alle zone di Agrigento e Ragusa , la vendemmia ha avuto inizio lunedì 5 settembre.  Alla Cantina Chitarra i primi vitigni vendemmiati sono stati il Pinot Grigio e lo Chardonnay, successivamente tutti gli altri. In linea generale le diverse varietà  presentano tutte la stessa caratteristica: alla diminuzione del quantitativo corrispondono uve mature e profumate, con un corredo aromatico di prim’ordine.