Vendemmia 2018, andamento climatico e rese

Report Vendemmia 2020

La vendemmia 2020 è iniziata una settimana dopo rispetto alla vendemmia del 2019 ossia il 3 agosto con la raccolta del Pinot Grigio seguita dallo Chardonnay, Moscato e Sauvignon blanc, e da tutte le altre varietà in funzione del grado di maturazione delle uve.
Nella provincia di Trapani, nei comuni di Marsala, Mazara, Salemi, Paceco ecc, si è registrato un calo di produzione pari al 20%, di cui il 10% dovuto ad un calo fisiologico e del 10 % per la vendemmia verde.
Fino a maggio la crescita delle piante è avvenuta in maniera corretta, mentre le piogge intense registrate a giugno hanno esposto le vigne ad una maggiore pressione fitosanitaria.
I trattamenti tempestivi adottati dagli agricoltori hanno consentito di difendere le piante, garantendone lo sviluppo ottimale, così da ottenere una buona maturazione delle uve.
La vendemmia 2020 ci ha regalato uve di altissima qualità dovuta ad una riduzione di uva per pianta.
I vini bianchi risultano ottimi sia dal punto di vista organolettico che di struttura, mentre i vini rossi si presentano eleganti, complessi e con colorazioni intense.
In Sicilia sono stati prodotti 3129 migliaia di ettolitri di mosto/vino rispetto a 3911 migliaia di ettolitri del 2019.
Il responso definitivo della vendemmia italiana 2020, elaborato da Assoenologi, Ismea e Unione Italiana Vini, rileva una produzione complessiva di vino e mosto pari a 46,6 milioni di ettolitri, con una flessione del 2% rispetto ai 47,5 milioni di ettolitri del 2019.

10 Agosto 2023

#Calicidistelle2023

#VediCosaBevi

#MTVSicilia

cantine aperte 2024

26 Maggio 2024

#CantineAperte2024

#MTVSicilia